Reportage la meglio gioventù 3: Programmi, reti, futuro

Si aprono anche per il 2018 le iscrizioni al Master in Medicina dei trapianti ed Epatologia avanzata organizzato dall’Università Bicocca. La nuova edizione è occasione per conoscere il nuovo e aggiornato programma, ma anche per invitare il coordinatore didattico del corso il prof. Luca Belli a partecipare alla discussione allargata rispetto al rapporto tra mondo dei trapianti, giovani studenti di medicina e specializzandi…

Per visualizzare questo articolo devi accedere con il tuo account.

Back to top
error: Il contenuto è protetto

OBIETTIVI E PROGRAMMI

Il Master ha l’obiettivo di formare i professionisti che lavoreranno nel campo del trapianto di organi solidi addominali. Include elementi di trapianto renale e di trapianto multiviscerale e si focalizza sul trapianto di fegato e sulla gesione avanzata del paziente con grave insufficienza d’organo (rene/fegato). La medicina del trapianto richiede conoscenze altamente specifiche, venendosi sempre di più a configurare come una branca a sé. Sino ad oggi la formazione dei “trapiantologi” è sempre avvenuta tramite stage in qualche centro estero o direttamente per aver lavorato per un certo periodo in un centro trapianti italiano. Questo Master è nato dalla volontà di cercare una risposta più strutturata e specifica. Il master si propone dunque di formare medici con competenze specifiche per lavorare nei centri trapianto, personale in grado di seguire i pazienti trapiantati, anche presso i grandi ospedali provinciali non sede di centro trapianti, formare i medici sulla gestione avanzata della epatopatia end stage e le sue complicanze. Il master si sviluppa nell’arco di 12 mesi e prevede due indirizzi principali di insegnamento: uno medico e uno chirurgico. Contestualmente, gli allievi parteciperanno ad attività pratiche specifiche per ciascun indirizzo con lezioni frontali multidisciplinari (internista, chirurgo, radiologo, anatomo-patologo), frequenza ai reparti, attività pratica di libera scelta oppure ad un protocollo di ricerca.

124 ore sono dedicate alla didattica frontale, che prevede la partecipazione a congressi o meeting.

 

450 ore dedicate allo stage, svolto in uno dei tre centri trapianto che collaborano al Master: Ospedale Niguarda, Ospedale Papa Giovanni XXIII (BG) e Istituto Tumori di Milano che prevede attività pratica di libera scelta oppure ad un protocollo di ricerca concordato con il tutor.

334 ore di esercitazioni (ambulatorio trapianto, ambulatorio follow-up, giro visite, discussione casi riunione trapianto).

Le ore totali sono 908. Per i medici assunti da strutture ospedaliere è previsto il Project Work che esonera dallo svolgimento dello stage e delle esercitazioni.


EDIZIONE 2018

Tipologia: Master Universitario II livello

Titolo: Medicina dei trapianti ed epatologia avanzata

Organizzato da: Dipartimenti di Medicina e Chirurgia dell’Università Bicocca.

Direttore: Prof. Luciano de Carlis

Coordianore Didattico: Prof. Luca S. Belli

Iscrizioni: entro il 30 novembre 2018

Selezioni: 10 dicembre 2018

Inizio: 21 gennaio 2019

Durata: annuale

Partencipanti: minimo 4, massimo 15

Informazioni e segreteria

Dr.ssa Rosanna Garofolo

rosanna.garofolo@unimb.it

Tel. 02.644.880.52