“Qualcuno mi ha detto: ‘Fermati’ e mi ha salvato”

“Sono vivo”. Due parole. Semplicemente aprire gli occhi ed esserci. Affacciarsi di nuovo alla vita, assaporandone i profumi e i colori. Accade ogni mattino, ogni mattino che il buon Dio ci concede…

Per visualizzare questo articolo devi accedere con il tuo account.

Back to top
error: Il contenuto è protetto

A SPASSO CON LUISA

Il progetto è giunto alla sua quinta edizione ed è dedicato a Luisa Savoldelli, trapiantata di fegato e grande appassionata della montagna. Consiste in 8 facili escursioni, una ogni due settimane nelle domeniche dal 31 marzo al 30 giugno, guidate dall’esperto del CAI di Bergamo Silvio Calvi, a sua volta trapiantato di fegato. Il progetto fa parte del protocollo di ricerca “Trapianto e adesso sport” promosso dal Ministero della Salute e dal Centro Nazionale Trapianti, in collaborazione con l’Istituto Superiore di sanità e con le associazioni dei pazienti trapiantati, dove il Centro di Medicina dello Sport del Papa Giovanni XXIII è stato identificato come centro di riferimento per la Regione Lombardia. Scopo dello studio è capire se la pratica costante di certi esercizi e determinati programmi di allenamento possano essere considerati delle vere e proprie terapie, capaci di tenere sotto controllo lo sviluppo del grasso corporeo e di favorire la ripresa psico-fisica del paziente trapiantato, con effetti positivi sulla sopravvivenza dell’organo. Per tutte le informazioni vedi il link:

https://www.bergamonews.it/2018/12/28/spasso-luisa-tornano-le-escursioni-montagna-trapiantati/299073/