Un volo di farfalla

Ancora ragazza sotto il portico della cascina

indaffarata a scartocciare pannocchie

pensi alla voglia di giocare,

al resto del mondo così lontano.

Aprire un altro fagotto di foglie di gelso

sui graticci dei bachi da seta,

salutare il sole che cala

dopo la dura giornata degli uomini.

Andare in paese a piedi scalzi,

di corsa, con gli zoccoletti in mano,

il vestitino, quello buono,

intanto che la campana chiama messa.

Un breve canto all’ombra del platano

ed i tuoi giorni che volano via,

sulle ali di una farfalla,

con il migrare di una rondine.

Apri gli occhi adagio adagio,

con la mente dimentica

ti sei distratta

a sognare un boccone di vita.


Tratto dal libro “J àali de ‘l vèent

di Franco Milanesi

Join the Discussion

Back to top
error: Il contenuto è protetto